Cum sociis Theme natoque penatibus et magnis dis parturie montes, nascetur ridiculus mus. Curabitur ullamcorper id ultricies nisi.

1-677-124-44227 184 Main Collins Street, West Victoria 8007 Mon - Sat 8.00 - 18.00, Sunday CLOSED
Follow Us

Come regolare la quantità degli alimenti senza bilancia

Il segreto di un’alimentazione equilibrata sta nel nutrirsi mangiando un po’ di tutto nella giusta quantità. Tuttavia non è sempre facile dosare gli alimenti: spesso non si dispone della bilancia, o, più semplicemente, presi dalla frenesia quotidiana, si è di corsa nel preparare i pasti.

Esistono dunque degli accorgimenti per regolare la quantità degli alimenti senza l’uso della bilancia? Scopriamoli insieme alla nostra esperta!  

PESARE GLI ALIMENTI SENZA L’USO DELLA BILANCIA

Per regolarsi sulle giuste quantità, senza avvalersi della bilancia, esistono dei metodi “casalinghi” che, con l’ausilio di normali utensili da cucina, consentono di misurare le porzioni. Abbiamo deciso di scegliere alcuni utensili tra i più comuni, in modo che possiate facilmente disporne:

  • Un bicchiere da acqua
  • Un cucchiaio da minestra
  • Un cucchiaino da caffè
  • Un piccolo mestolo

Applichiamo quindi queste “unità di misura” casalinghe ad alcuni dei cibi che compaiono più frequentemente nelle tavole degli italiani:

  • 2 bicchieri colmi di pasta cruda equivalgono a 80 gr, se la pasta è cotta saranno 3 mestoli rasi a contenerne 80 gr;
  • ½ bicchiere di riso prima della cottura contiene 80 gr, l’equivalente di 3 mestoli di riso cotto;
  • 1 cucchiaino di formaggio grattugiato equivale a 5 gr;
  • 1 cucchiaio di olio pesa 10 gr.

Senza l’ausilio degli utensili, sappiamo inoltre che:

  • Riguardo al pane, ci possiamo regolare in base al tipo, in quanto un mignon equivale a 30 gr, una rosetta piccola a 60 gr e un panino grande a 100 gr;
  • Un cracker, così come un grissino, pesa 5 gr;
  • Una patata piccola pesa 60 gr, una media 150 gr;
  • 1 fetta di Prosciutto Crudo pesa 15 gr;
  • 1 fetta di Prosciutto Cotto pesa 20 gr;
  • 1 fetta arrosto 25 gr;
  • 1 fetta Bresaola pesa 10 gr;

Queste indicazioni vi saranno utili per regolarvi nelle quantità dettate dal vostro schema alimentare. Inoltre, in alternativa agli utensili da cucina, è possibile utilizzare il palmo della mano come unità di misura:

  • 1 fetta di carne o di pesce, grande come il palmo della propria mano aperta, corrisponde a 120-150 gr;
  • Una porzione di frutta da 150-200 gr equivale al contenuto in un pugno della mano;
  • Una fetta di pane, che sarà grossa come la propria mano aperta, corrisponde a 40-60 gr.

Dott.ssa Rita Sironi 
Dietista libero professionista.
Specialista in disturbi del comportamento alimentare.
Obesità, diabete e malattie del ricambio.
Obesità infantile.